6 thoughts on “Red Flag – Puntata 40

  1. Spero proprio che questa non sia l’ultima puntata di Red Flag perchè ormai questo podcast è diventato il punto di riferimento di molti appassionati per news e commenti dal mondo NFL. Tieni duro e ti aspetto per la puntata 41!!!

  2. Come sempre grandissimo e spero davvero di poterti risentire al più presto.
    Molto bella la storia su Ferrell e famiglia

  3. La realtà è che non puoi far durare una puntata 3 ore, è di una noia mortale. Tu sei competente ed io ti ascolto lo stesso ma dovresti sforzarti di ridurre a 50/60 minuti, ciò renderebbe il programma più godibile, meno chiacchiere, più informazioni/opinioni e più ritmo. Anche l’idea delle pillole di 10/15 minuti ma più frequenti potrebbe essere buona. Ciao.

  4. Grazie a tutti per i complimenti e il feedback!
    Come detto settimane fa, l’idea era quella di arrivare al Draft e dopo fare una serie di valutazioni. In cantiere ci sono tante idee che richiedono ulteriore impegno e motivazione. Una di queste è la possibilità di cambiare organizzazione in fase di registrazione e produrre due prodotti (come fanno gli show americani dalla durata simile a Red Flag): una versione “condensata” (per chi cerca qualcosa di più leggero) e una integrale (per chi vuole anche la parte extra). In teoria, la soluzione perfetta sarebbe applicare il modello dei podcast d’oltreoceano (anch’essi di tre ore a settimana, ma suddivise in tre episodi), ma per farlo probabilmente c’è bisogno di un team più numeroso (persone che aiutino sia per la preparazione e conduzione che per la fase di montaggio/pubblicazione). Sicuramente uno dei punti di partenza sarà l’indice dei contenuti (la possibilità di avere una scaletta con argomenti associati a un minutaggio della puntata per poter saltare direttamente a ciò che interessa di più). Concordo pienamente sulla struttura del programma da rivedere. Anche perché quando il progetto è nato c’era molta più gente che parlava di football e l’idea era quella di fornire un’alternativa: Red Flag è sbarcato su Playitusa proprio perché il sito già offriva RB, FM, DH e FBD. Il contesto da allora è completamente cambiato e il programma ha intercettato una parte di pubblico che si è trovata “costretta” dalla circostanze ad ascoltarlo (che con la varietà di una volta non avrebbe forse mai scelto Red Flag).

    Tranquilli, le idee non mancano!

    Un saluto!

  5. Farò parte della minoranza sicuramente ma amo le puntate lunghe! Apprezzo molto lo stile di Red Flag, che oltre alle pure notizie, lascia molto spazio alle riflessioni e ci regala anche qualche “dietro le quinte” per quelli che non sono troppo informati sulla stampa americana. Personalmente spero che Red Flag non finisca qui e che continui con questo formato lungo, che a parere mio è quello che lo differenzia dagli altri podcast. Ottimo intrattenitore e allo stesso formidabile professionista, amo ascoltarti e ti seguo da 2 anni.

    Grazie in anticipo per tutto il lavoro svolto.

    Un saluto da un tuo grande fan
    Saetti Marco

  6. Buonasera,
    ti ascolto da una decina di puntate ma trovo il tuo podcast godibilissimo, mi associo al precedente amico, vivae puntate lunghe!!!!

    Mi metto le cuffie, parte il podcast e faccio la mia uscita in bici ascoltando la tua bella trasmissione.

    Ti faccio i miei complimemti, ascolto tutti i podcast nfl, sppratutto quelli di cutting edge, ma il tuo è il kio preferito.

    spero di non offendere nessuno, ma se posti il tuo podcast su quel sito aiuteresti la diffusione e la conoscenza di questo sport, beneficiando dei fans di quel sito e regalando nuovi ascoltatori allo stesso.

    buona fortuna in ogni caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *